Antonio Della Guardia è nato a Salerno nel 1990.

Le relazioni tra l'essere umano e il lavoro, così come e i modelli comportamentali legati ai cambiamenti della società sono al centro della ricerca di Antonio Della Guardia, che negli ultimi anni si è concentrata sull'impatto che determinati modelli lavorativi hanno sulla vita dei singoli oltre che sulla collettività. Per descrivere queste dinamiche utilizza il disegno, la scultura, la fotografia, il video, l'installazione.

“La continua indagine sui condizionamenti imposti dal lavoro contemporaneo sul corpo, sui processi cognitivi e sulla sfera più intima della vita privata, è il campo di analisi della mia ricerca. In un contesto di precarietà attualmente presente nelle società avanzate, in cui le nuove generazioni ne fanno sempre più parte, il mio interesse è rivolto ad analizzare i vincoli dei diversi modelli di lavoro, al fine di coglierne i segni e svelarne gli effetti tra lavoro, condizione sociale e condizione umana. Questi aspetti che riflettono sull'esistenza sono formalizzati attraverso vari mezzi espressivi. Un metodo basato sull'idea di “dissenso” formulata da Jacques Rancière, che innerva il suo interesse sul piano sociale, spingendo verso l'emancipazione di una nuova temporalità all'interno di una temporalità predominante”.

La pratica di Antonio Della Guardia ha generato un passaggio per cui le opere, oltre ad essere elementi di contemplazione spesso si rivelano essere anche dispositivi performativi.

Lo spettatore che approccia le sue opere si può trovare di fronte a disegni con specifiche istruzioni finalizzate ad azioni da svolgere nello spazio, che può essere uno spazio domestico, museale, come anche urbano: Per un prossimo reale è un murale realizzato sulla facciata di un albergo di Procida. Questo raffigura sette esercizi progettati per essere svolti proprio a Procida, così che Della Guardia invita il visitatore a esplorare l'isola e indagare il luogo ideale dove svolgere ogni determinato esercizio.

Chiunque si imbatte nel murale se ne appropria senza neanche interrogarsi sulla effettiva efficacia e in questo senso l'obbiettivo dell'artista di mettere a disposizione una palestra per l'immaginazione è alla portata di chiunque voglia raggiungerlo.

L'idea di andare al di là della dinamica della contemplazione può riguardare anche installazioni o sculture che implicano un coinvolgimento esperienziale. Si pensi ai bastoni da cammino realizzati per il Comune di Morgex in seno alla manifestazione Una boccata d'Arte nel 2022. Essi non sono solo sculture, ma anche dispositivi da utilizzare per passeggiare tra le montagne.

L'attitudine di Antonio Della Guardia assume un carattere antropologico e sociologico che lo conduce verso la realizzazione di opere il cui movente è da ricercare nella geografia, nelle tradizioni, nelle abitudini, il tutto sempre al limite fra indagine scientifica ed esperienza poetica, tracciando un confine tra realtà e immaginazione che è sempre più sottile e talvolta impercettibile.

Artworks

News

Antonio Della Guardia

Mostra pubblica

Antonio della Guardia - Le repliche del disincanto, a cura di Marcello Smarrelli, direttore artistico della Fondazione Pastificio Cerere. Centrul de Interes, Cluj-Napoca, Romania

-
L'isola delle storie | Spazio Taverna Triennale Milano

Evento

Antonio Della Guardia, Venceslao Cembalo e Sira Sebastianelli. L'isola delle storie | Spazio Taverna Triennale Milano

E la mia Patria è dove l'erba trema

Mostra pubblica

Antonio Della Guardia è tra gli artisti invitati alla mostra E la mia Patria è dove l'erba trema. 45 artisti d’oggi rileggono l’opera di Rocco Scotellaro

-
Performance Antonio Della Guardia

Mostra pubblica

Antonio della Guardia è tra gli artisti invitati alla BIENALSUR the International Biennial of Contemporary Art of the South.

-

Mostra pubblica

Siamo molto lieti di comunicare che tra gli artisti selezionati c'è anche Antonio Della Guardia, chiamato a relazionarsi con il meraviglioso borgo di Morgex in Valle D'Aosta.

-
 Antonio Della Guardia, Per un prossimo reale, 2021, wall drawing

Mostra pubblica

Antonio Della Guardia partecipa a PANORAMA | Procida, mostra diffusa a cura di Vincenzo de Bellis. 2-5 settembre 2021, Procida | Primo progetto espositivo di ITALICS

-